Slide background
Slide background

Servizi

Cosa ti Offriamo

Confortevoli e ben arredate, le camere del nostro affittacamere a Matera sono tutte dotate di bagno privato con doccia. Per gli ospiti sempre biancheria pulita e la possibilità, all’occorrenza, di letti aggiuntivi. Diversi gli ambienti in comune, tra cui un ampio salone con caminetto, in cui i nostri ospiti possono intrattenersi e trascorrere piacevoli momenti di relax e tranquillità. Il risveglio è un vero piacere da Giulietta nei Sassi! Ogni mattina prepariamo con cura e dedizione una gustosa colazione: latte, caffè, tè, succhi di frutta, cornetti, pane e nutella, cereali e molto altro. Siamo a vostra completa disposizione per consigliarvi i luoghi da visitare e i piatti tipici da gustare, indicandovi i migliori ristoranti della zona.

Itinerari

Matera e dintorni

Leggi l’itinerario completo Qui

I Sassi di Matera

Il nucleo originario di Matera è disposto sui fianchi di due conche naturali, il Sasso Barisano e il Sasso Caveoso: le abitazioni, scavate nella roccia tufacea, seguono le asperità del terreno, conferendo al centro abitato un aspetto irregolare. Inoltrandosi nel labirinto di vicoli e scalinate s’incontrano palazzi barocchi, chiese bizantine e una miriade di case-grotta, insediamenti abitativi che risalgono addirittura al neolitico. In alto svetta la Cattedrale, eretta nel tredicesimo secolo in stile romanico pugliese, che domina la cosiddetta “Civita”, cuore della città antica. Degradatesi progressivamente a causa dello spopolamento, le case-grotta sono state riqualificate a partire dagli anni Novanta, grazie al Piano Urbano di Recupero, e oggi costituiscono un’attrattiva senza paragoni. Matera, conosciuta ormai come “la città di pietra” è stata eletta Capitale Europea della Cultura 2019.

Metaponto

A pochi chilometri da Matera e dalla costa jonica lucana, sorge una piccola frazione del comune di Bernalda: Metaponto. Metaponto, antica colonia greca e patria di Pitagora, è nota per la sua area archeologica di grande interesse storico. Gli scavi nella zona hanno permesso di scoprire alcuni ruderi appartenenti presumibilmente alle popolazioni greche provenienti dall’Acacia: dall’Antiquarium – struttura urbanistica di forma ottagonale – al teatro a cavea semicircolare, dall’agorà dedicata a Zeus ai diversi templi in onore di Atena, Apollo, Afrodite e Demetra.